domenica 11 febbraio 2018

Recensione: Fandom - Anna Day - DeA

Buonasera, oggi vi presento uno degli ultimi titoli editi da DeA:


Finalmente il gran giorno è arrivato, Violet è pronta. Pronta per incontrare gli attori che hanno portato sul grande schermo il suo romanzo preferito, La Danza delle forche. Violet lo sa recitare a memoria, ne conosce ogni battuta. Se potesse esprimere un desiderio, chiederebbe di poterci vivere dentro ed essere Rose, la protagonista perfetta. Dovendo fare i conti con la realtà, Violet si accontenta di presentarsi all’evento come cosplayer di Rose e mettersi in fila per l’autografo dei suoi idoli. Soprattutto per quello dell’attore che interpreta Willow, l’eroe più bello di sempre – darebbe ogni cosa per far colpo su di lui. Proprio nel momento in cui il ragazzo si complimenta con lei per il suo costume accade qualcosa di inaspettato. Un terremoto. Urla. Il buio. Violet riapre gli occhi e qualcosa è cambiato. Le guardie corrono ovunque impazzite. Ma è solo quando un proiettile colpisce Rose e la ragazza cade a terra esanime che Violet capisce. Capisce che adesso non è più solo a un evento in costume per appassionati di fantasy. Adesso quella è la realtà. Adesso lei è dentro la storia e la protagonista del suo romanzo preferito è appena morta. Violet ora può fare solo una cosa: prendere il suo posto, ripassare le battute e vivere la storia fino alla fine… E sperare che tutto vada come è stato scritto.

Questo libro è la messa in pratica dei sogni di qualsiasi librodipendente sulla faccia della terra: chi di noi non ha mai sognato di vivere nel mondo di uno dei suoi libri preferiti? 
Milioni di persone ogni giorno favoleggiano su come sarebbe conoscere veramente il protagonista, come sarebbe trovarsi tra le sue braccia o vivere insieme la grande avventura di turno, Violet si ritrova suo malgrado a realizzare questo sogno.

Violet è una ragazzina come tante, non particolarmente bella, non brillante, timida ed impacciata, e con l'aggravante di una migliore amica dotata di  un corpo da modella, cosa che sicuramente non funge da toccasana per l'autostima. Davanti al suo mito si sente ancora più insignificante ed impacciata, e mentre è finalmente davanti a lui accade l'impensabile, e si ritrova catapultata assieme a suo fratello e le sue amiche nel mondo del suo amato libro.

Tutto si svolge nell'arco di una settimana, questo era il tempo che Rose, la sua eroina impiegava a conoscere il meraviglioso Willow, innamorarsene, e giungere alla forca, e questo è il tempo concesso a Violet per tentare di tornare nel suo mondo, tentando di ripercorrerne le orme; ma una volta raggiunto quel mondo, non è così facile riuscire a rimanere nei tracciati del copione, o meglio, del canone, così come lo chiamano loro.
Una volta dentro "La danza delle forche" alcuni dei personaggi perdono molto della loro aurea misteriosa ed eroica, mentre altri, che secondo l'autrice erano relegati ad un misero ruolo marginale, acquistano una luce completamente diversa agli occhi di nostri giovani protagonisti, soprattutto per Violet, che tra una vicissitudine e l'altra scopre di provare sentimenti nuovi e di avere coraggio che noi credeva di possedere.

Con questo non intendo che si trasforma improvvisamente in una fortissima super-eroina, anzi, ha sempre i suoi difetti e mancanze, ma impara ad accettarli ed a accettarsi, prendendo pian piano coscienza di se stessa.

Il romanzo è veloce e pieno di colpi di scena, trascina il lettore dall'inizio alla fine senza fargli venire voglia di mettere giù il libro neanche per cinque minuti, basandosi su qualcosa di molto radicato nella cultura attuale, dove il mondo del fandom grazie anche all'avvento dei social network ha acquistato un potere che qualche anno fa nemmeno ci sognavamo, e mi è piaciuto tanto, forse proprio perché è un mondo che mio malgrado ha una forte valenza per me, anche se durante la lettura avevo pensato ad un epilogo un po' diverso...

Ma non posso dire più di tanto per non togliervi il gusto della lettura, quindi, rimando la discussione sul tema per ora, fatemi sapere se lo avete letto e cosa ne pensate anche voi!


Nessun commento:

Posta un commento

Recensione: Il mio disastro sei tu - Jamie McGuire

Buonasera lettori! Ormai mi conoscete, e sapete benissimo che ho una specie di blocco mentale nei confronti dei "successoni" ...